La moda sposa la tendenza “gender fluid” e Vogue, una delle più prestigiose e autorevoli riviste del settore, nel suo numero di luglio dedica uno speciale sul tema.

A firmare il servizio che si propone di esplorare la fluidità di genere è Tim Walker, fotografo inglese noto per i suoi scatti pubblicati sulle maggiori testate di moda internazionali.

Il servizio,confezionato per l’edizione italiana di Vogue, si intitola Boy/Girl/Boy ad indicare l’indefinitezza e la mutevolezza sessuale dei soggetti immortalati.

La moda e suoi principali attori cavalcano il gender mainstream, promuovendo il folle stile di vita “gender fluid“. Il servizio fotografico “Boy/Girl/Boy” esprime infatti emblematicamente, già nel titolo, la promozione di un modello di sessualità schizofrenico ed antiumano.