Abbiamo già scritto di Megan Rapinoe, leggenda del calcio femminile, vincitrice del Pallone D’Oro come migliore calciatrice al mondo, fidanzata con la cestista americana Sue Bird e prossima alle nozze. Il mese scorso ha pubblicato una autobiografia, divenuta subito bestseller del New York Times, One Life, in cui spiega come l’amore per la cestista Bird le abbia cambiato la vita rendendola anche un’atleta migliore e dove esorta tutti a lottare per la giustizia e l’uguaglianza con piccole o grandi azioni. Questa autobiografia diventerà, entro la fine del 2021, una serie televisiva grazie alla Sony Picture Television che ne ha acquistato i diritti. Così dichiara la Rapinoe:” Spero che, condividendo le mie esperienze, sia dentro che fuori dal campo, altri saranno spinti a istruirsi, a spingere per un futuro più ricco di speranza”. La riflessione che ci sentiamo di fare è che la mentalità odierna ha ormai accettato e anche vede con benevolenza l’unione omosessuale al punto tale che una storia del genere diviene un bestseller ed addirittura una serie televisiva. Dati gli investimenti necessari, siamo sicuri che i produttori abbiano la garanzia che questa serie otterrà il favore del pubblico: evidentemente il tema Lgbt è redditizio!