La settimana scorsa il Consiglio Comunale di Lecce ha approvato all’unanimità una mozione a sostegno del disegno di legge contro l’omotransfobia già approvato alla Camera dei Deputati e in attesa di passare al Senato. Queste le parole del Presidente dell’Arcigay del Salento:” Il Salento e le sue istituzioni si confermano ancora una volta terra aperta e accogliente, attenta alla valorizzazione delle differenze e capace di ascoltare tutte le componenti del suo tessuto sociale”.

Già qualche mese fa il Sindaco della città aveva fatto esporre la bandiera arcobaleno a Palazzo Carafa, sede del Comune, “come gesto di solidarietà a tutte quelle persone che ancora oggi sono vittime di violenze e discriminazioni per il loro orientamento sessuale o la loro identità di genere”.

E’ evidente che i comuni “fanno a gara” nel promuovere iniziative o approvare testi a sostegno della cultura Lgbt che implicano spesso l’utilizzo di denaro pubblico come fosse una questione di primaria importanza o un sinonimo di inclusività quando tutta l’Italia si trova nel bel mezzo di una grave crisi economica e sanitaria.