“Non importa chi sei, che capelli hai o che capelli desideri. Pantene ti sostiene”. E’ questo il messaggio della seconda edizione della campagna – I capelli non hanno genere – di Pantene, che, insieme con la multinazionale americana, Procter & Gamble, è a sostegno della comunità LGBT. La nuova campagna di Pantene ha l’obiettivo di celebrare la diversità di ogni persona e il potere che hanno i capelli nel trasformare la nostra sfera emotiva e sociale.

In un comunicato Pantene afferma che questa campagna ha “la missione di abbattere pregiudizi e barriere, diffondere il più possibile nella società una cultura di inclusione e creare spazi sicuri per le persone Lgbt che sono ancora oggi, purtroppo, vittime di abusi e discriminazioni”.

Non si capisce però come mai tutti gli spot di questa campagna pubblicitaria abbiano come testimonial solo persone transgender tralasciando la stragrande maggioranza delle persone che  non sono transgender e che utilizzano gli stessi prodotti di bellezza e per capelli.

Inoltre come spesso succede dietro questa operazione apparentemente inclusiva si nasconde una sottile operazione di marketing suddita del politicamente corretto.