La “mamma” di Harry Potter è sempre stata un’attiva sostenitrice del mondo LGBT: basti pensare al tweet dato in risposta ad una sua fan che non si capacitava del fatto che il mago Silente fosse omosessuale.

“Forse perché le persone gay sono semplicemente…persone?” rispose in quell’occasione.

Altri personaggi probabilmente appartenenti al mondo LGBT sono Charlie Weasley (studioso di draghi e fratello del migliore amico di Harry, Ron) e Remus Lupin (professore di Hogwarts).

Per quanto riguarda il primo l’autrice ha negato la sua omosessualità, dicendo però che è interessato più ai draghi che alle ragazze (secondo alcuni questo potrebbe confermare la sua asessualità). Nel caso del secondo, il regista del film “Il Prigioniero di Azkaban”, in cui Lupin fa per la prima volta la sua comparsa, gli avrebbe detto di recitare come un “gay drogato”. I fan protestarono dopo il suo matrimonio con una ragazza, Tonks, in quanto lo avrebbero voluto “sposato” con l’amico Sirius Black.

Un altro ruolo molto importante che ebbe la Rowling a favore del mondo LGBT fu per la produzione del fumetto “Love is love”, progetto nato per ricordare le 49 vttime della strage di Orlando. I protagonisti delle storie sono tra i più celebri della cultura popolare; in una delle tavole, in cui per la prima volta la scrittrice ha ceduto i diritti per l’uso di immagini di Harry Potter in libri di fumetti, vediamo il mago a fianco di Ron ed Hermione e davanti ad Albus Silente: i quattro hanno la bacchetta sollevata in alto e stanno evocando un arcobaleno che si alza nel cielo.

La grande novità è data però dal film al cinema dal 15 novembre “Animali Fantastici, i crimini di Grindelwald”, il secondo capitolo dello spin-off della saga.

Il film, diretto da David Yates, vedrà il ritorno del mago Silente nella versione giovane rispetto ai precedenti film.

L’antagonista del film è il criminale Gellert Grindelwald che ambisce a governare anche il mondo degli umani.

Il regista e la Rowling fanno chiaramente intendere che tra i due c’è stata una vera e propria storia d’amore. Grazie ad uno specchio magico, vediamo i due personaggi guardarsi con trasporto, mentre Silente confessa che c’è stato qualcosa più della semplice amicizia.

Il regista ha fatto intendere che la relazione tra i due verrà sviluppata successivamente nel corso dei film previsti (cinque in totale).

Ecco la sua dichiarazione:

Credo che tutti i fan ne siano consapevoli. Silente aveva avuto una relazione molto intensa con Grindelwald quando erano giovani. Si erano innamorati prima delle rispettive idee e ideologie, e poi l’uno dell’altro. […] Silente è un anticonformista e un ribelle, ed è un insegnante stimolante di Hogwarts. […] E con Johnny Depp nel ruolo di Grindelwald, formano una coppia incredibile.

Harry Potter, una saga che è divenuta ben presto famosa in tutto il mondo, è diventato dunque un agile strumento a servizio del gender diktat. Al mondo LGBT, a cui la Rowling strizza l’occhio per stare sempre più sotto i riflettori, non sembrava vero di avere un’occasione così ghiotta per poter indottrinare ancora di più i bambini ed i ragazzi cresciuti con il mito del mago Harry Potter.