Giovedì scorso il Parlamento olandese ha approvato una modifica della legge vigente sull’eutanasia che consentiva di terminare i piccoli pazienti di un anno di età e piu’ di dodici anni permettendo ora di uccidere con il consenso dei genitori anche i bambini dai dodici anni in giù.

Questa proposta è stata fatta dal Ministro della Salute olandese Hugo de Jonge esponente del partito di ispirazione cristiana “Appello Cristiano Democratico”.

I criteri per uccidere i bambini sono : malattie terminali, sofferenza intollerabile e nessuna prospettiva di cura. Si tratta di 5/10 casi all’anno e queste sono le  parole del Ministro :” C’è bisogno di una interruzione di vita intenzionale concordata tra medici e genitori al fine di venire in soccorso a un piccolo gruppo di bambini malati terminali che soffrono senza speranza in modo insopportabile”.

Importante sottolineare che anche da noi in Italia è possibile sottoporre ad eutanasia i bambini senza limiti di età sin dal 2017 anno di approvazione della legge 219.