Dopo le uscite LGBT della Marvel e della Disney, ecco che anche la Lucasfilm si adegua, lanciando la prima coppia gay nella serie animata di Star Wars (Star Wars Resistance) in onda su Disney Channel, canale per i bambini, negli Stati Uniti.

La coppia è costituita da Orka e Flix, doppiati rispettivamente dai comici Bobby Moynihan e Jim Rash, che appartengono a due specie davvero singolari. Il primo è un Chadra-Fan, mentre il secondo è un Gozzo. Insieme gestiscono un negozio che rifornisce di materiali utili i componenti della Resistenza.

“Penso che sia sicuramente possibile dire che sono una coppia, assolutamente” ha spiegato Ridge in una puntata del podcast Coffee with Kenobi condotto da Drew Taylor.. “Sono una coppia gay e siamo orgogliosi di questo particolare. Amiamo Flix e Orka”.

Uno dei doppiatori dei personaggi ha commentato:

“Avevo preparato quello che volevo dire su questo argomento da un anno e mezzo” , ha aggiunto Moynihan. Se qualcuno me lo chiedesse finalmente potrei rispondere: ‘Tutto ciò che posso dire è che quando Flix dice Ti amo, Orka risponde Lo so…’. Sono i più carini”.

L’apertura LGBT è stata fortemente voluta dal regista di Star Wars, J.J. Abrams, al tempo del film Il risveglio della Forza, e poi amplificata con il legame ben oltre l’amicizia tra i due personaggi Finn e Poe.

Infatti, una delle più grandi accuse dei fan di Star Wars ai film, è stata quella della rappresentazione poco aperta a tematiche LGBT.

Oggi infatti, affinché una serie abbia successo, non è necessaria una trama interessante ed una buona recitazione, ma inserire personaggi LGBT e politically correct.

Questo i registi l’hanno capito ed ora asistiamo alla proliferazione di pellicole che seguono questi criteri, fortemente devianti per il pubblico giovane che le andrà a vedere.