Sembra una notizia surreale, eppure non lo è : la casa di moda parigina ha da poco annunciato la prima linea di make up maschile, “Boy de Chanel”, nome ispirato all’uomo amato da Coco Chanel, fondatrice della casa di moda.

La linea è composta da un fondotinta, un balsamo labbra ed una matita per sopracciglia e sarà disponibile nelle boutique di tutto il mondo a partire dal 2019; online già da novembre.

Negli ultimi anni è aumentato il consumo di trucchi da parte di uomini, incentivati dai numerosi make up artist presenti soprattutto su YouTube e dalle tendenze di rockstar che si sono esibite truccate (come David Bowie) e di attori come Jaden Smith  (figlio di Will Smith).

La casa di moda ha dichiarato:

“Proprio come Gabrielle Chanel prendeva in prestito elementi dai guardaroba maschili per vestire le donne, Chanel prende ispirazione dal mondo femminile per scrivere il vocabolario di una nuova estetica personale per gli uomini”

Ed ancora:

“Linee, colori, gesti, comportamenti…Non ci sono prerequisiti assolutamente maschili o femminili: solo lo stile definisce quello che una persona vuole essere”

Sul sito Gioia , l’iniziativa viene presentata con toni entusiasti, come un vero e proprio manifesto “gender free”; non è un caso che questa linea verrà lanciata sul mercato proprio nel periodo che vede protagonista la generazione Z (i nati dopo il 1995) dall’identità “fluida”, senza regole né barriere.

Una generazione in cui i giovani vedono con assoluta normalità il fatto che anche i maschi si trucchino, tanto da coniare il neologismo “manscara”, per il mascara utilizzato dagli uomini.

Possiamo dunque comprendere il livello a cui siamo arrivati in una società ormai completamente basta sull’apparenza e sull’edonismo: iniziative del genere, come questa di Chanel, contribuiscono ad aumentare la  crisi della figura maschile. Non è un caso che l’anno scorso Wycon Cosmetics, brand italiano di cosmetici, abbia scelto come testimonial della sua campagna di make up un uomo e che alle giovani generazioni venga proposto come modello il già citato Jaden Smith, più volte apparso in pubblico vestito e truccato da donna.