Avevamo già fatto notare come la serie teen drama “Riverdale” sia piena di personaggi LGBT, a partire da uno dei protagonisti, il sedicenne Jughead, che si definisce asessuale.

All’incirca due mesi fa Lili Reinhart, la celebre Betty Cooper della serie, ha così fatto coming out sui social:

“Nonostante non l’abbia mai detto prima pubblicamente, voglio dirvi che sono orgogliosa di essere una donna bisessuale“.

Lili ha affrontato l’argomento ‘coming out’ dalle pagine di Flaunt Magazine, ribadendo la propria bisessualità.

“Sapevo che, essendo stata esclusivamente in relazioni etero, sarebbe stato troppo facile per qualsiasi estraneo, e in particolare per i media, diffamarmi e accusarmi di fingere di attirare l’attenzione. Non è un argomento che volevo affrontare. Ma per i miei amici più cari e chi fa parte della mia vita la mia bisessualità non è mai stata un segreto”.

Tra gli altri personaggi LGBT, ricordiamo Kevin Keller, apertamente omosessuale e figlio dello sceriffo della città, miglior amico della co-protagonista Reggie Mantle e la giovane Ronnie Lodge, ragazza con un passato difficile che durante la serie bacia una sua amica.

Ormai è un must che ogni serie, per avere successo, deve presentare dei personaggi “gender variant”, altrimenti dovrà subire la “damnatio memoriae” della lobby LGBT.